Come abbattere la varianza? I consigli di Vanessa Rousso

Varianza nel 29194

Come si è detto più volte, il poker è un gioco quasi esclusivamente matematico, in cui numeri e calcoli la fanno da padrone. Se si gioca correttamente, attuando le strategie giuste, cercando di non lasciarsi coinvolgere dalle emozioni e gestendo bene il bankroll, si avrà matematicamente il calcolo delle probabilità a favore e quindi le possibilità di vincita saranno alte. La varianza: come applicarla al poker Facciamo un esempio: supponiamo di giocare online su betclic. Ma non si deve prendere questo dato come certo. Per dirla in parole povere, tutte quelle situazioni difficili da verificarsi statisticamente, ma che in realtà capitano contro tutte le aspettative. La varianza e il tempo Matematicamente la varianza viene rappresentata con la curva di Gauss, il grafico a campana che ha come vertice il valore medio di un evento ossia il valore atteso e le curve laterali sono determinate dalle deviazioni casuali degli eventi. Secondo il grafico gaussiano, se un evento viene ripetuto molte volte e se gli errori sono tutti frutto del caso e quindi non prevedibili, allora i risultati si raggruppano in modo simmetrico ed omogeneo attorno al valore medio.

La matematica delle mani di partenza

In altre parole, se un giocatore vincente abbia ottenuto determinati risultati grazie anzitutto alla sua bravura oppure alla caso, e viceversa. Chiunque abbia provato ad analizzare questa questione si è certamente trovato di fronte a due concetti: il lungo periodo e la modificazione. In parole semplici, la varianza indica quanto un determinato valore si sta discostando dal suo valore atteso, cioи dal valore corretto sul lungo epoca. La varianza dice quanto il conseguente che hai ottenuto è distante dal risultato atteso.

Varianza nel poker 25846

Talento significa gestire il proprio potere

Comprensibilmente il consiglio di tutti sarà colui di scommettere magari rialzando e avviarsi a vedere il tavolo. Avete disperato. Si parla quindi di varianza positiva e negativa quando dopo un andamento costante di gioco, tornando al nostro esempio un periodo di buone mani a poker, improvvisamente capitano una progressione di carte ingiocabili o un accadimento non previsto vi far perdere il turno. Affleck e J.

La varianza: come applicarla al poker

Adoperare la matematica nel poker 16 Aprile 0 0 0 0 Il poker è un gioco bellissimo che richiede doti molto diverse tra loro per vincere: ci vuole una certa psichiatria al tavolo, unita a pazienza, costanza e soprattutto… matematica! Alla base di tutti i ragionamenti di ogni pokerista ci devono essere sempre, in effetti, delle nozioni matematiche. Quante volte chiuderemo un progetto di scala bilaterale? Quanto bisogna puntare in un determinato pianeggiante per tagliare le odds al nostro avversario? Queste sono sono alcune domande che esemplificano quanto è importante la matematica spesso intesa come calcolo delle probabilità nel poker. Cerchiamo allora di entrare più nello specifico, analizzando ove e quando la materia va utilizzata nel gioco. È importantissimo partire dal cosiddetto preflop nello studio del divertimento.

La matematica negli showdown

Quindi noi nonostante avessimo grossissime probabilità di vittoria abbiamo perso! Sarà stata errore della pokeroom oppure solo sfortuna? Agevolmente il nostro avversario ha centrato un colpo che, ripetendolo moltissime volte nella medesima situazione, lo vedrà perdente. Da questo piccolo e semplice esempio possiamo trarre moltissimi spunti di riflessione. La varianza è un concetto matematico, adibito nella statistica, che cerca di allargare alcune deviazioni e particolari differenze da quello che ci aspettiamo da fenomeni casuali legati al mondo dei numeri. Molti parlano di varianza solo quando hanno una striscia negativa molto lunga, dando ad essa connotati esclusivamente negativi, tuttavia lo stesso discorso va applicato ai periodi molto positivi. Questo ci fa capire alcuni concetti fondamentali per affrontare la nostra carriera di giocatori di poker: innanzitutto è impossibile eludere la varianza!

Leave a Reply

Your email address will not be published.*