Tutti i vincitori dei bracciali ISOP 2016

Migliori casinò con 42296

Si tratta di uno stile di gioco estremamente complesso, che si contrappone totalmente a quello exploitativo: nel primo caso si punta ad avere un gioco impenetrabile, senza leak, in maniera tale da non poter essere exploitati; nel secondo, si gioca per individuare i leak nel gioco avversario, senza preoccuparsi di commettere errori di natura tecnica. Ma come ragionano i fenomeni capaci di vincere milioni di dollari nei tornei high roller grazie a una grande conoscenza della GTO? Lo ha spiegato nel dettaglio uno dei massimi esponenti di questa nuova scuola del poker: Dominik Nitsche. Dominik Nitsche nel podcast di Joe Ingram Dominik Nitsche spiega come ragionano i GTO-players Il professionista tedesco aveva già detto più volte di avere un obiettivo particolare come poker player: riuscire a giocare come un bot. Il suo idolo è il bot Libratus, quindi non stupisce che dal suo punto di vista un giocatore vincente si formi prima di tutto al computer, non al tavolo. Tuttavia, software come PIOsolver non sono sufficienti: un top player si pone sempre domande che vanno oltre ai freddi numeri. Analizzi le mani e cerchi di capire qual è la giocata ottimale in un certo spot con 40 big blind.

Articoli correlati

Il grinder bolognese, giovane ma già esperto di questa disciplina, gode infatti della stima professionale di molti top reg del. Un rispetto che Camosci si è ovviamente guadagnato attraverso i risultati strabilianti della sua carriera profitto certo solo su Pokerstars. Non era la prima volta che trionfava in attuale torneo… nè la seconda e nemmeno la terza. Abbiamo parlato del adatto record di Night On Stars vinti ma anche della sua carriera e dei piani per il futuro. Ciao Enrico, bentornato su Assopoker.

Leave a Reply

Your email address will not be published.*